Dettaglio Notizia
26  giugno  2018
Una famiglia di Eritrei dal 27 giugno a San Paolo

Mercoledì 27 giugno, da Addis Abeba, arrivano a Fiumicino 139 profughi del Corno d’Africa che erano rifugiati nei campi del Tigrai in Etiopia. Il loro ingresso in Italia è reso possibile grazie al Protocollo di intesa con lo Stato italiano, firmato dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana che agisce attraverso Caritas Italiana e Fondazione Migrantes) e dalla Comunità di Sant’Egidio.
Con questo arrivo si raggiunge la quota di 327 rifugiati accolti nel nostro Paese sui 500 previsti in due anni dal Protocolo finanziato con fondi CEI 8X1000. Tra i 139  in arrivo a Fiumicino ci sono nuclei familiari numerosi e oltre 60 sono i bambini: il più piccolo, Emanuel, è nato appena 3 mesi fa. 

La comunità di San Paolo ha accolto questo invito ed ha scelto di accogliere una famiglia eritrea proveniente dal campo profughi di Shimelba in Etiopia, famiglia composta da padre di 50 anni, due figli di 11 e 6 anni e una nipote di 15 anni. Grazie alla regia della Caritas Diocesana la Caritas Parrocchiale di San Paolo ha raccolto intorno a se persone sensibili e desiderosi di partecipare al progetto, dopo un lungo anno di mediazione e formazione.

 

Indietro  Torna alla pagina principale
Cerca nel sito

Cerca solo nel titolo
Cerca
Collegamenti
Informazioni
  • Fare Comunità
    Fare Comunità Strumento di collegamento con parrocchie e animatori Caritas
  • Pagina su "La Guida"
    Pagina su 'La Guida' Pagina mensile sul settimanale "La Guida"